Prodotti ricondizionati certificati con garanzia 12 mesi

Si chiamano rigenerati, ricondizionati o refurbished. Sono i prodotti hi-tech come smartphone, tablet, computer che tornano a nuova vita per essere rivenduti dopo essere stati ispezionati e riparati, entrando nel circuito dell’economia circolare. Il vantaggio in termini economici per i consumatori è che normalmente questi device vengono venduti con uno sconto sul prezzo originale che può andare dal 30% al 60%. Ma è anche l’ambiente a trarne beneficio, dato che si tratta di prodotti che non finiscono nel processo di smaltimento e dunque in discarica, ma rientrano sul mercato attraverso nuovi canali.

I vantaggi sono moltissimi a cominciare dalla diminuzione delle emissioni di CO2 e dell’utilizzo di energia necessari a produrli, oltre che dei rifiuti prodotti. Secondo uno studio del 2018 dell’università californiana McMaster, gli smartphone contribuiscono alle emissioni di CO2 in maniera determinante. Nel giro di 10 anni passeranno dai 17 milioni a 125 milioni di tonnellate di CO2: un incremento del 730%. A destare preoccupazione è la consapevolezza che tra l’85% e il 95% di queste emissioni derivano dalla produzione dei dispositivi stessi.

La prima good news è che far crescere il mercato del ricondizionato crea un guadagno anche per i brand di elettronica. Nel 2014 Tim Cook stesso aveva dichiarato: “Il mercato secondario è molto importante e stiamo realizzando programmi ad hoc per farlo crescere, in modo da intercettare anche clienti che non potremmo raggiungere in altro modo”. E in effetti nel 2016 Apple ha lanciato un programma di vendita di iPhone rinnovati a livello globale.

Stessa lungimiranza è stata dimostrata da Amazon che recentemente ha aperto una sezione e-commerce dedicata ai dispositivi (oltre che ad altri prodotti) ricondizionati. La seconda good news è la creazione di un mercato ad alto tasso di fidelizzazione. Infatti dopo il primo acquisto, circa l’80% degli utenti ne farebbe un secondo, orientandosi anche verso prodotti diversi, oppure consiglia il ricondizionato ad un amico. Secondo i dati riportati da TrenDevice, leader del settore dal 2013, ad oggi sono oltre 50.000 i dispositivi ricondizionati dall’azienda: un traguardo importante, soprattutto in ottica di risparmio delle materie prime e di conseguenza di diminuzione delle emissioni di gas serra.

Lo studio del mercato Europeo relativo ai dati raccolti nel 2018 permette inoltre di considerare ancora molto ampio il margine di crescita per la vendita di prodotti ricondizionati, rispetto allo sviluppo del mercato globale.

Boxed:

Sticky Add To Cart

Font: